Ricette

martedì 13 novembre, 14:29

Pasticciotto leccese ricetta

Come si può preparare lo squisito pasticciotto leccese?



Pasticciotto leccese ricetta

Il pasticciotto leccese è un dolce tipico della città pugliese e di tutte le sue province, ed assieme al rustico è considerato una delle principali specialità salentine.

 

Si tratta di un dolce dalla suggestiva forma ovale a basa di pasta frolla ripieno di crema pasticcera, anche se non mancano alcune gustose varianti, come ad esempio quella con ripieno al cioccolato o alla crema di limone.

 

Qual'è, dunque, la ricetta del pasticciotto leccese?

 

Gli ingredienti necessari per preparare la pasta frolla di questo dolce (circa 12 pezzi) sono questi: 500 g di farina 00, 250 g di zucchero semolato, 4 uova, 250 g di strutto, 3 g di ammoniaca per dolci e un pizzico di sale.

 

Il passo iniziale riguarda la realizzazione della pasta frolla: dopo aver disposto la farina con un buco centrale, come tipico di moltissime ricette di dolci, bisognerà aggiungervi il burro, lo zucchero, i tuorli d'uovo, e le piccole quantità di ammoniaca, impastando per alcuni minuti fino ad ottenere un'amalgama morbida ed omogenea.

 

Una volta ultimata la pasta frolla, questa va posizionata nelle apposite forme ovali, che conferiranno al dolce la sua classica forma.

 

Per la preparazione della crema pasticcera (per 12 pasticciotti ne occorrono circa 500 g) saranno invece necessari mezzo litro di latte, 3 uova, 125 g di zucchero, una bustina di vanillina e del limone, ingredienti che dovranno essere impastati fino ad ottenere un'amalgama omogenea da far raffreddare rapidamente dopo la cottura.

 

Precisamente, la pasta frolla deve esser fatta aderire bene alle pareti laterali, e bisognerà posare al centro del dolce una quantità di crema pasticcera che andrà a costituire, appunto, il ripieno. Dopodichè, il dolce andrà coperto con un ulteriore strato di pasta frolla, in modo che il ripieno non sia visibile dall'esterno, formando nella zona centrale un leggero rilievo.

 

Il pasticciotto è così pronto per la cottura, che dovrà avvenire ad una temperatura di 180° per circa 45 minuti.

 

Il pasticciotto va servito rigorosamente caldo, dunque l'ideale è consumare questo dolce nonappena sfornato.

 

Secondo la tradizione salentina, il pasticciotto leccese va consumato a colazione, magari accompagnato da una tazza di caffè o di latte.

 

Riccardo G.

 

 

 

 

 

 

 

 



Codice

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Consiglialimentari.it non è in alcun modo responsabile del loro contenuto.

Farmaci Equivalenti

Gratis le Ricette di Consiglialimentari.it

Solo la tua mail per ricevere subito e Gratis la Guida iscrivendoti alla nostra newsletter

50 Ricette e Consigli per mangiare sano

E-mail:

Ho preso visione e accetto l'informativa sulla privacy

 

Mederma
Blog Bellezza
Borse e Occhiaie come eliminarle in 7 mosse
Le macchie solari sul viso
Come prendersi cura dei capelli

I più letti