Alimentazione Speciale

lunedý 29 luglio, 20:51

Erbe selvatiche commestibili

Erbe selvatiche: quali sono le varietà commestibili?



Erbe selvatiche commestibili

Conoscere quali sono le più diffuse erbe selvatiche commestibili può rivelarsi molto interessante per chi ama la natura e non intende rinunciare al piacere di gustare dei prodotti naturali prelevati direttamente da un luogo verde.

 

Le erbe selvatiche, come suggerisce lo stesso termine, si sviuppano in maniera spontanea, e sono piuttosto diffuse nel nostro paese.

 

Spesso, a livello di senso comune, queste piante sono definite con il termine "erbacce", e in generale sono considerate delle piante affatto commestibili se non addirittura pericolose.

 

In realtà non è così, anzi in natura vi sono numerose erbe selvatiche che si possono mangiare senza alcun problema, potendo anzi vantare un apporto nutrizionale davvero molto interessante.

 

Ovviamente, il principale rischio legato al prelevare direttamente in natura delle erbe selvatiche per poterle gustare in seguito è quello di non riconoscerle in maniera adeguata, o di confondere una varietà per un'altra: da questo punto di vista, quindi, è necessaria una discreta esperienza e comunque è fondamentale consultare un erbario di qualità.

 

Includere le erbe selvatiche nella propria dieta può essere un'ottima scelta alla luce delle loro caratteristiche nutrizionali: molte di queste piante hanno proprietà diuretiche, stimolano il metabolismo e la digestione, sono ottime per la preparazione di tisane, contengono molte vitamine o semplicemente sono in grado di insaporire gli alimenti in modo molto efficace, dunque si rivelano delle ottime piante aromatiche.

 

Ed allora, quali possono essere dei validi esempi di erbe selvatiche commestibili?

 

La malva, esteticamente molto nota per i suoi graziosissimi fiori, è un'erba molto diffusa preziosissima per le vie respiratorie, il finocchio selvatico, che diviene rigoglioso in estate, la borragine, anch'essa conosciuta per la particolarità dei suoi fiori e per il suo grande impiego in cucina.

 

Anche la piantaggine, diffusissima pianta perenne, si può utilizzare in insalate o nella preparazione di altre pietanze, così come il tarassaco, pianta a cui sono riconosciute delle proprietà davvero notevoli.

 

Altri esempi di erbe selvatiche commestibili tipicamente estive sono inoltre la carota selvatica, la bardana e la cicoria vera.

 

Insomma, gli appassionati di natura e di buona alimentazione possono sicuramente divertirsi nel prelevare e gustare tanti diversi tipi di erbe selvatiche commestibili.

 

Riccardo G.

 



Codice

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Consiglialimentari.it non è in alcun modo responsabile del loro contenuto.

Farmaci Equivalenti

Gratis le Ricette di Consiglialimentari.it

Solo la tua mail per ricevere subito e Gratis la Guida iscrivendoti alla nostra newsletter

50 Ricette e Consigli per mangiare sano

E-mail:

Ho preso visione e accetto l'informativa sulla privacy

 

Mederma
Blog Bellezza
Doppie punte e i 10 rimedi della nonna per evitarle
10 metodi naturali per schiarire i capelli castani
I 10 usi dell' argilla verde ventilata per la bellezza e per la salute

I più letti