Mangiare Sano

giovedý 05 luglio, 14:07

Alimentazione post parto

Alcuni consigli per l'alimentazione post parto



Alimentazione post parto

L'alimentazione post parto è un aspetto che è bene curare con attenzione, dal momento che si riferisce ad un periodo della vita in cui le condizioni psico-fisiche sono molto particolari.

 

Da un lato, infatti, la donna desidera recuperare in fretta una silhouette piacevole dopo la gravidanza, dall'altro tuttavia in questa fase è fondamentale garantire all'organismo una nutrizione completa ed una quantità di energia rilevante.

 

Non bisogna dimenticare, inoltre, che il periodo del post-parto è spesso molto critico dal punto di vista psichico, dal momento che non sono affatto rari degli stati di depressione; l'alimentazione può avere un ruolo fondamentale anche da questo punto di vista.

 

Ecco per voi, dunque, alcuni preziosi consigli sull'alimentazione post parto, fermo restando che la consulenza di un nutrizionista è sempre fondamentale in questi casi.

 

Da evitare le diete drastiche, ed è bene prevedere una dieta ricca e varia soprattutto nei giorni che seguono il parto, per garantire all'organismo un'energia tale da fronteggiare gli stati di stanchezza, i quali a loro volta possono negativamente influire sullo stato psichico della persona.

 

La colazione è un pasto importantissimo, e deve essere piuttosto ricca affinchè la donna possa affrontare la giornata con energia, inoltre nei pasti principali è bene prevedere un apporto rilevante sia di carboidrati che di proteine, sostanze fondamentali per preservare il benessere fisico in questa fase.

 

Altri elementi fondamentali sono gli Omega 3, largamente contenuti nel pesce, così come il calcio ed il magnesio, elementi questi che sono largamente contenuti nel latte materno, dunque la madre che allatta attinge dal proprio stesso organismo per fornire questa preziosa nutrizione al piccolo, dunque è quantomai necessaria un'integrazione di tipo alimentare.

 

Da evitare sono invece gli zuccheri, soprattutto a stomaco vuoto, dal momento che incrementano la glicemia e possono così favorire in questa fase della vita stanchezza e depressione; se proprio non si vuole rinunciare ad un dolce, dunque, l'ideale è consumarlo al termine di un pasto ed in maniera comunque ridotta.

 

Per quanto riguarda precisamente la dieta per allattare, il fabbisogno calorico che deve essere previsto è leggermente più elevato rispetto alle donne che non allattano (indicativamente 500 calorie in più), e devono essere evitati i cibi potenzialmente allergizzanti.

 

Oltre a curare l'alimentazione post parto, in questa fase della vita è vivamente consigliabile riprendere a praticare una sana attività fisica, in maniera moderata ma comunque costante.

 

Riccardo G.



Codice

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Consiglialimentari.it non è in alcun modo responsabile del loro contenuto.

Farmaci Equivalenti

Gratis le Ricette di Consiglialimentari.it

Solo la tua mail per ricevere subito e Gratis la Guida iscrivendoti alla nostra newsletter

50 Ricette e Consigli per mangiare sano

E-mail:

Ho preso visione e accetto l'informativa sulla privacy

 

Mederma
Blog Bellezza
Sapone allo zolfo contro i brufoli
Come smettere di mangiarsi le unghie
Miglior correttore occhiaie

I più letti