Mangiare Sano

lunedì 02 novembre 2020, 23:09

Cibo anti-stress, COVID-19 e caduta dei capelli



Cibo anti-stress, COVID-19 e caduta dei capelli

In che modo lo stress da COVID-19 potrebbe causare una maggiore perdita di capelli? Già sembrerebbe che la caduta dei capelli in questo periodo sia aggravata dallo stress. Con uno stress o uno shock, si può perdere fino al 50% dei capelli. Quindi lo stress potrebbe contribuire all'aumento della caduta dei capelli.

Ecco cosa sapere su come lo stress da effetto COVID 19 provoca la caduta dei capelli e come invertire questa perdita di capelli, grazie anche ad una corretta alimentazione.

 

Comprendere lo stress e la caduta dei capelli

Lo stress può essere associato alla pandemia. Lo stress dipende dalla paura per la malattia, ma non solo perché si potrebbe avere paura anche degli effetti che la pandemia ha sull’economia, la perdita di lavoro e la generale confusione. Paura e mancanza di speranza sono super ansiogeni. Lo stress si maschera e si cela sotto forme diverse, può anche prendere le sembianze dello stress emotivo prodotto dai drastici cambiamenti sulle relazioni interpersonali.  

Qualsiasi tipo di stress fisico ed emotivo può provocare la caduta dei capelli. Diversi fattori possono contribuire alla perdita anomala ed eccessiva di capelli oltre allo stress (lo stress fisico o psicologico).

L'American Academy of Dermatology afferma che la caduta dei capelli può essere causata da:

  • carenze nutrizionali e mancanza di proteine
  • Chirurgia e anestesia
  • età
  • farmaci 
  • fattori genetici
  • febbre alta
  • malattie pregresse
  • perdita di peso
  • squilibri ormonali( ad esempio dopo il parto o durante la menopausa e malfunzionamento  tiroideo)

 

Mancanza di proteine: si deve ad un alimentazione scorretta

I capelli sono composti per il 90% da proteine costituite da amminoacidi che contengono carbonio, idrogeno, ossigeno, azoto e zolfo. Una dieta priva di proteine ​​può arrestare la crescita dei capelli e portare a opacizzazione indebolimento dei capelli.  

 

Carenza di nutrienti: mangi male

Una mancanza di ferro e zinco può portare alla caduta dei capelli perché questi minerali sono essenziali per aiutare i follicoli piliferi a crescere. 

 

Il primo passo verso una terapia di successo è stabilire le cause precise della caduta dei capelli.

 

COVID-19 e ancora più stress

Quindi che ruolo gioca il COVID-19 in tutto questo? I capelli culturalmente ci rappresentano, fino ad essere associati alla nostra identità e al modo in cui gli altri ci percepiscono. Quando si inizia a perdere i capelli, soprattutto la prima volta, l’angoscia prevale su tutto. Oltre all’ansia per il COVID-19 si aggiunge quella per la perdita di capelli.

 

Cosa fare in caso di caduta dei capelli da stress?

Chi sperimenta questa improvvisa perdita di capelli si preoccupa, e vuole sapere come affrontare questo problema. Il consiglio è di rivolgersi al medico o al farmacista per trovare una soluzione personalizzata al problema. Basta una dieta ricca di proteine? Bisogna aumentare la vitamina D? si devono assumere degli integratori? Il medico potrebbe anche valutare se lo stress ha scatenato ansia o depressione e se si ha bisogno di cure specifiche. 

Lo stress deve essere gestito, come si fa? Con uno stile di vita sano. Ad esempio se si tratta di perdita di capelli indotta dallo stress si dovranno valutare delle semplici strategie di riduzione dello stress come lo yoga.  L'esercizio fisico, bere molta acqua, una dieta ben bilanciata e un buon sonno aiutano a combattere questo tipo di perdita di capelli e aiutano a gestire lo stress. Meglio rivolgersi a un medico o il farmacista che potrebbero aiutarti a capire le cause della caduta.

 

Dieta sana: se si riduce la perdita di capelli si riduce anche lo stress

Quando si affronta la caduta e il diradamento dei capelli si deve sempre tener conto dell'alimentazione. 

Una dieta ricca di nutrienti essenziali può:

  • rinforzare i capelli
  • aiutare a prevenire la caduta e l’indebolimento dei capelli. 

Gli effetti della dieta sui capelli dipendono da fattori come:

  • la malnutrizione proteica
  • i disturbi alimentari
  • una dieta sbilanciata

la dieta non è utile se si tratta di perdita di capelli dovuta a malattie o genetica, mentre è considerata preziosa per coloro che hanno subito la perdita dei capelli a causa di carenze nutrizionali.

 

Mangiare per capelli sani e stress free

Una dieta equilibrata è la chiave per una buona salute, e quando il nostro organismo è sano lo sono anche i nostri capelli.  Ecco cosa mangiare per capelli sani e come affrontare eventuali carenze nutrizionali, che possono essere collegate alla perdita di capelli.

 

Carenza di proteine

Poiché i capelli sono costituiti principalmente da proteine, una dieta che contenga livelli sufficienti di proteine ​​è considerata essenziale per mantenere i capelli sani e forti. Una carenza può portare a capelli sottili e fragili o alla caduta dei capelli.

I migliori alimenti ricchi di proteine ​​consigliati per capelli sani includono:

  • Dal mare: Pesce azzurro, salmone, sgombro, sardine e trota sono ricchi di proteine ​​e acidi grassi omega-3 che contribuiscono alla lucentezza e alla forza dei capelli che così diventano resistenti e non si spezzato. 
  • Dal frutteto: Frutta secca è uno dei migliori alimenti per capelli sani. Sono una fonte ricca di zinco e acidi grassi omega-3, nonché proteine, che possono aiutare a migliorare l'aspetto generale dei capelli
  • Dal pollaio: le Uova migliorano la crescita dei capelli e la forza dei capelli grazie al’alto contenuto proteico. Le uova contengono anche vitamine del gruppo B, che possono aumentare la lucentezza dei capelli. La carne di pollo contiene proteine ​​e nutrienti per avere capelli sani. Tra questi ci sono lo zinco, il ferro e le vitamine del gruppo B. Lo zinco favorisce la crescita e la riparazione dei capelli e normalizza la produzione di sebo attorno ai follicoli piliferi. Se la tua dieta è carente di zinco, si assottigliano e cadono.
  • Dall’orto: Fagioli e lenticchie sono ricchi di proteine, zinco e biotina (un complesso vitaminico B necessario per la crescita dei capelli)
  • Dal pascolo: i Latticini, che includono Il latte, lo yogurt e il formaggio, sono ricchi di proteine ​​e calcio, che contribuiscono anche alla crescita e allo spessore dei capelli. 

 

Vitamine e minerali 

Una dieta sana per capelli dovrebbe includere molta frutta e verdura, che contengono vitamine e minerali per aiutare a mantenere il cuoio capelluto sano e prevenire l'assottigliamento dei follicoli piliferi. 

La vitamina C è particolarmente utile per favorire la micro-circolazione del cuoio capelluto e sostenere i minuscoli vasi sanguigni che alimentano i follicoli. La raccomandazione giornaliera per gli adulti è di 40 mg di vitamina C al giorno, ma fumatori, stressati cronici o sportivi che si sottopongono ad allenamenti estenuanti dovrebbero raddoppiarla dose raccomandata giornaliera. 

Un eccesso di vitamina C potrebbe provocare mal di stomaco, flatulenza e diarrea. 

Con una carenza di vitamina C i capelli si spezzano, quindi meglio includere nella propria dieta questi alimenti:  

  • agrumi (arance, lime, limoni, pompelmi)
  • peperoni
  • broccoli
  • patate dolci
  • Kiwi
  • cavoletti di Bruxelles
  • Gli spinaci
  • cavoli
  • bietole

le verdure a foglia verde oltre che la vitamina C sono buone fonti di ferro, beta carotene, acido folico che aiutano a mantenere sani i follicoli piliferi e gli oli del cuoio capelluto. 

 

Carenza di ferro

Il ferro aiuta a produrre i globuli rossi, che trasportano l'ossigeno. Senza ossigeno, il bulbo pilifero potrebbe non essere in grado di creare nuove cellule, rallentando quindi la crescita dei capelli. Gli alimenti ricchi di ferro che in alcuni casi possono aiutare a prevenire la caduta o il diradamento dei capelli includono:

  • carne rossa
  • noccioline
  • fagioli
  • frutta secca
  • verdure a foglia scura come spinaci, cavoli e crescione
  • cereali integrali. 

 

Trattamento con le vitamine

Se una sana alimentazione non basta si può prendere in considerazione l'assunzione di alcuni integratori vitaminici che potrebbe aiutare ad aumentare i livelli di nutrienti chiave che promuovono la ricrescita dei capelli. Tra questi:

  • la biotina
  • vitamina D
  • ferro

gi integratori possono dare effetti secondari ed interferire con dei farmaci che si stanno assumendo, quindi niente fai da te e chiedere sempre al proprio medico o al farmacista.

 

Verifica con il tuo medico

Iniziamo dalle cose più semplici per risolvere questo problema complesso, lo stress che provoca la caduta dei capelli. Si comincia con il verificare che non ci siano carenza nutrizionali e poi si può valutare di procedere con altre strategie

 

www.nutritionist-resource.org.uk

www.webmd.com

health.clevelandclinic.org



Codice

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Consiglialimentari.it non è in alcun modo responsabile del loro contenuto.

Farmaci Equivalenti

Gratis le Ricette di Consiglialimentari.it

Solo la tua mail per ricevere subito e Gratis la Guida iscrivendoti alla nostra newsletter

50 Ricette e Consigli per mangiare sano

E-mail:

Ho preso visione e accetto l'informativa sulla privacy

 

Mederma

I più letti