Bambino

mercoledý 28 dicembre, 18:09

Dieta per allattare: alcuni utili consigli

Che alimenti scegliere durante l'allattamento? Quali evitare?



Dieta per allattare: alcuni utili consigli

Seguire una corretta dieta per allattare è assolutamente fondamentale affinchè il piccolo possa crescere in maniera rapida e soprattutto sana; dal regime alimentare della mamma e dal suo stile di vita dipende infatti la qualità della sua nutrizione nei primi mesi di vita.

 

Cerchiamo dunque di capire quale potrebbe essere un esempio di dieta consigliabile per una donna in fase di allattamento.

 

Durante questo periodo, bisogna alimentarsi in maniera ricca e varia, ed è completamente sbagliato credere che in questa fase la dieta debba quantitativamente ridursi; in particolare non devono mancare le vitamine, le proteine, le fibre ed i sali minerali tipici di frutta e verdura.

 

Sicuramente, vanno evitati tutti i cibi potenzialmente allergizzanti, come ad esempio gli arachidi, i crostacei, la cioccolata, le fragole, formaggi fermentati, spezie piccanti; il rischio che la donna possa manifestare un'allergia ad un alimento introdotto nell'organismo deve essere assolutamente scongiurato.

 

Non vanno bene neppure i cibi con dei sapori particolarmente forti e sgradevoli, come l'aglio, le cipolle, i carciofi, i funghi... solo per fare alcuni esempi.

 

E' utilissimo che una buona dieta per allattare preveda delle rilevanti quantità di liquidi: bere molto in fase di allattamento è certamente positivo: indicativamente, la donna deve consumare ogni giorno 2 o 3 litri d'acqua (possibilmente evitando l'acqua ricca di nitrati) o di altri liquidi, come ad esempio del succo di frutta o una dissetante spremuta d'arancia.

 

Sarà certamente positivo ridurre le quantità di caffè (al massimo una tazzina al giorno), così come di altre bibite contenenti sostanze nervine, come ad esempio la Coca Cola o altre bevande largamente diffuse, e bisognerà eliminare o comunque ridurre notevolmente il consumo di bevande alcoliche, anche a bassa gradazione. Assolutamente da eliminare, inoltre, è il vizio del fumo.

 

E' bene sottolineare che la credenza secondo cui bere birra in fase d'allattamento possa rendere più abbondanti le poppate è un luogo comune privo di fondamento; quindi molto meglio evitare gli alcolici, o come detto ridurre il loro consumo ad un bicchiere di birra o di vino al giorno.

 

In linea generale, sarà bene evitare gli alimenti molto ricchi di grassi ed i piatti pesanti ed elaborati; molto meglio scegliere dei cibi nutrienti ma anche piuttosto semplici e facili da digerire.

 

Anche lo stile di vita non deve passare in secondo piano, dunque limitare ai minimi lo stress e fare del leggero movimento all'aria aperta (anche delle semplici passeggiate sono decisamente salutari) può certamente aiutare non poco la donna a vivere al meglio questo periodo e ad offrire al piccolo il miglior nutrimento.

 

In ogni caso, per conoscere una dieta per allattare adeguata alle caratteristiche fisiche della singola persona, è consigliabile comunque rivolgersi ad un medico, il quale eventualmente suggerirà anche degli integratori alimentari di qualità.

 

Riccardo G.



Codice

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Consiglialimentari.it non è in alcun modo responsabile del loro contenuto.

Farmaci Equivalenti

Gratis le Ricette di Consiglialimentari.it

Solo la tua mail per ricevere subito e Gratis la Guida iscrivendoti alla nostra newsletter

50 Ricette e Consigli per mangiare sano

E-mail:

Ho preso visione e accetto l'informativa sulla privacy

 

Mederma
Blog Bellezza
Labbra screpolate : rimedi
Quanto costa la pulizia del viso?
Unghie rovinate cause

Unghie rovinate cause

[13 set 2017]

I più letti