Mangiare Sano

lunedý 10 maggio, 14:45

L'importanza dell'alimentazione integrale

I benefici salutari e le proprietà nutrizionali dei cereali integrali



L'importanza dell'alimentazione integrale

I cereali sono la pietra miliare dell'alimentazione umana fin dai tempi più antichi, a causa soprattutto del loro elevato contenuto in amido, un polisaccaride formato da numerose unità di glucosio, il principale "carburante" dell'organismo.

 

Ma i cereali non sono solo eccellenti fonti di amido. Essi contengono anche altri importanti nutrienti, come proteine, fibra, minerali e vitamine (soprattutto vitamine del complesso B). Questi nutrienti sono però concentrati nella crusca, cioè quella parte del chicco che viene in genere rimossa durante la processazione dei cereali, al fine di ottenere prodotti bianchi e raffinati. E ciò spiega perchè i cereali integrali hanno un maggior valore nutritivo rispetto a quelli raffinati.

 

I cereali integrali sono fonti eccelleneti di fibra insolubile, un carboidrato complesso non digeribile dall'organismo umano, dotato di importanti effetti benefici per la salute e la corretta funzionalità intestinale. La fibra insolubile stimola infatti la peristalsi, contribuendo ad alleviare eventuali condizioni di costipazione e ad eliminare i prodotti di rifiuto, a volte tossici, presenti nelle porzioni terminali dell'intestino. La fibra dona inoltre un immediato senso di sazietà ed è pertanto di notevole aiuto nel controllo del peso corporeo.

 

I cereali integrali sono anche ricchi di numerosi altri nutrienti, come aminoacidi essenziali (in particolare triptofano), vitamine (B1, B2, B3, B6 e acido folico) e minerali (potassio, ferro, magnesio e selenio), che al contrario sono poco o per nulla rappresentati nei cereali raffinati.

 

Di particolare rilevanza è il fatto che i cereali integrali contengono tutti i nutrienti necessari per la sintesi di serotonina, un neurotrasmettitore cerebrale coinvolto nella regolazione dell'appetito, dell'umore e del sonno. Tra questi nutrienti si ricordano in particolare: il triptofano, l'aminoacido precursore della serotonina; i carboidrati complessi, che stimolano indirettamente (attraverso un aumento dei livelli di insulina) la captazione del triptofano da parte delle cellule nervose; le vitamine B3, B6 e l'acido folico, che sono essenziali per la conversione del triptofano in serotonina da parte delle cellule nervose.

 

Grazie a questo loro effetto sui livelli di serotonina, i cereali integrali possono così avere un ruolo importante nello stabilizzare l'umore, nel migliorare la qualità del sonno e nel controllare l'appetito, con conseguenti effetti benefici per la salute complessiva e per la qualità della vita.

 

Ecco perchè è consigliabile consumare cereali inteegrali, al posto delle più comuni controparti raffinate, ongiqualvolta possibile: a colazione ed a pranzo, per fornire all'organismo l'energia e il buon umore necessari per affrontare le attività della giornata, nonchè a cena, per promuovere un sonno notturno riposante e favorire il ripristino di tutte le funzioni corporee.

 

Chiara De Carli

 



Codice

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Consiglialimentari.it non è in alcun modo responsabile del loro contenuto.

Farmaci Equivalenti

Gratis le Ricette di Consiglialimentari.it

Solo la tua mail per ricevere subito e Gratis la Guida iscrivendoti alla nostra newsletter

50 Ricette e Consigli per mangiare sano

E-mail:

Ho preso visione e accetto l'informativa sulla privacy

 

Mederma
Blog Bellezza
Labbra screpolate : rimedi
Quanto costa la pulizia del viso?
Unghie rovinate cause

Unghie rovinate cause

[13 set 2017]

I più letti