Mangiare Sano

giovedì 25 febbraio, 23:52

Vino rosso: il migliore

Le proprietà del vino rosso



Vino rosso: il migliore

Tra tutte le bevande moderatamente alcoliche, al vino rosso spetta il primo posto quanto a proprietà salutari. Numerosi studi hanno infatti permesso di dimostrare che bere un bicchiere di vino rosso durante i pasti è di beneficio per la salute, soprattutto per quella del cuore.

 

Non è stato però ancora chiarito con precisione quali siano le sostanze responsabili di questo effetto benefico, anche se si ritiene che vari composti possono entrare in gioco: i polifenoli antiossidanti, come i flavonoidi ed il resveratrolo, nonchè lo stesso alcol etilico.

 

E' stato osservato che i polifenoli antiossidanti contenuti nel vino rosso possono contribuire a ridurre il rischio di sviluppare patologie cardiache grazie ad un'azione ipocolesterolemizzante (riduzione dei livelli ematici di colesterolo LDL, o colesterolo "cattivo"), combinata ad un'azione antitrombotica, cioè di prevenzione della formazione di coaguli sanguigni all'interno dei piccoli vasi.

 

E dal momento che, tra tutte le bevande alcoliche, il vino rosso è quello dotato della maggiore concentrazione di polifenoli, cioè spiega perchè esso rappresenti una scelta migliore e più salutare rispetto al vino bianco o alla birra.

 

Tuttavia sembra che anche l'alcol etilico abbia un'azione preventiva nei confronti dello sviluppo di patologie cardiache. Ed in tal senso non vi sarebbero grandi differenze tra vino rosso, vino bianco o birra, tutti contenenti quantità relativamente moderate di alcol.

 

In ogni caso è bene ricordare che il vino rosso (così come ogni altra bevanda alcolica) non è una medicina, nè i medici lo raccomandano come "rimedio naturale" per prevenire patologie cardiache. Ed infatti, anche se una quantità moderata di vino rosso (1-2 bicchieri al giorno, consumati durante i pasti) può avere qualche effetto benefico per il cuore, non bisogna dimenticare che un suo consumo eccessivo può rendersi responsabile di una varietà di condizioni, quali l'obesità, patologie cardiovascoli, malattie epatiche ed alcuni tipi di tumore.

 

Quindi, per chi non vuole rinunciare al piacere di un bicchiere di vino, si ricorda che quello rosso è la scelta migliore, sempre che venga consumato con moderazione. Per chi invece non beve affatto, il problema non si pone. Va bene così. Non c'è bisogno di bere vino per assumere antiossidanti utili alla salute del cuore. Basta un po' di frutta.

 

Chiara De Carli

 



Codice

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Consiglialimentari.it non è in alcun modo responsabile del loro contenuto.

Farmaci Equivalenti

Gratis le Ricette di Consiglialimentari.it

Solo la tua mail per ricevere subito e Gratis la Guida iscrivendoti alla nostra newsletter

50 Ricette e Consigli per mangiare sano

E-mail:

Ho preso visione e accetto l'informativa sulla privacy

 

Mederma
Blog Bellezza
Scrub corpo casalingo

Scrub corpo casalingo

[19 ott 2017]

Come sistemare i capelli mossi
Qual è la differenza tra i colpi di sole e le meches? Quale scegliere?

I più letti