Alimentazione Speciale

giovedì 02 aprile, 17:37

La catena alimentare

La catena alimentare



La catena alimentare

Tutti gli esseri viventi sono collegati, e questo lo si percepisce con chiarezza quando si ripercorre la catena alimentare dove c'è uno "sfruttamento" ed una "dipendenza" reciproca, per cui sarebbe opportuno concepire la catena alimentare con un andamento circolare, non di importanza. Potremmo comunque considerare un punto di inizio il fitoplancton cioè l'enorme massa di microalghe che abitano il mare. Attraverso i vari animali che se ne nutrono si arriva all'uomo, così dai vegetali terrestri attraverso gli animali erbivori si arriva all'uomo. L'uomo e gli animali poi ritornano alla terra e alle acque restituendo sostanze ed energia, cioè fertilizzando la terra.

Le piante fanno parte della catena alimentare ma sono anche letteralmente fonte di vita per la loro capacità di produrre ossigeno a partire dall'acqua. Un piccolo animale sotto una campana di vetro dopo aver consumato tutto l'ossigeno va incontro a morte, ma questo non avviene se sotto la campana vive una pianta verde, purché vi sia una fonte di luce.La pianta scompone l'acqua in ossigeno e idrogeno, in presenza di luce, emette l'ossigeno e trattiene l'idrogeno, quindi capta l'anidride carbonica dall'aria e ricombinandola con l'idrogeno forma gli zuccheri che le servono per vivere. Questa serie di operazioni chimiche vanno sotto il nome di sintesi clorofilliana, quindi avvengono solo nelle zone della pianta dove è presente la clorofilla. La sintesi clorofilliana cessa con l'oscurità, al buio la pianta respira come noi, assorbe ossigeno ed emette anidride carbonica.

Le piante sono dunque in grado di assumere direttamente dall'atmosfera il carbonio, non solo, ma anche l'azoto, costituente fondamentale delle proteine tissutali.

L'animale è incapace di sintetizzare le sostanze di cui è costituito, così come anche i vegetali sprovvisti di clorofilla come ad esempio i funghi. Fra batteri, animali e piante esiste una interdipendenza che agisce ovunque, nel mare come nella terra, dalle forme di vita più semplici alle più complesse. La vita animale è quindi impensabile senza le piante verdi che rigenerano l'ossigeno che l'animale distrugge.

L'uomo non può essere indipendente dalla vita di esseri viventi quali batteri, piante e altri animali, e nel corso dei millenni ha utilizzato gli altri esseri viventi per la propria sopravvivenza, inizialmente coltivando piante e allevando animali su scala ridotta in sintonia con i ritmi naturali. Ultimamente possiamo assistere allo sconvolgimento dei cicli biologici, e delle leggi della natura, ad un uso sconsiderato del progresso tecnologico, ad una preoccupante escalation di crisi ambientali, nelle quali non possiamo non essere coinvolti



Codice

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Consiglialimentari.it non è in alcun modo responsabile del loro contenuto.

Farmaci Equivalenti

Gratis le Ricette di Consiglialimentari.it

Solo la tua mail per ricevere subito e Gratis la Guida iscrivendoti alla nostra newsletter

50 Ricette e Consigli per mangiare sano

E-mail:

Ho preso visione e accetto l'informativa sulla privacy

 

Mederma
Blog Bellezza
Miglior correttore occhiaie
Filler labbra controindicazioni
Ginnastica facciale per guance cadenti

I più letti