Mangiare Sano

mercoledý 10 marzo, 14:34

Gli alimenti top anticolesterolo

Come combattere l'ipercolesterolemia con l'alimentazione



Gli alimenti top anticolesterolo

Il colesterolo è un composto lipidico presente naturalmente nell'organismo umano, che svolge una funzione importante come componente strutturale delle membrane biologiche e come precursore degli ormoni steroidei e degli acidi biliari.

 

Tuttavia livelli plasmatici di colesterolo troppo elevati (ipercolesterolemia) predispongono all'insorgenza dell'aterosclerosi, a sua volta responsabile di patologie cardiovascolari di varia (e spesso notevole) gravità. Per quanto preoccupante, l'ipercolesterolemia è in gran parte prevenibile e trattabile. Ed è proprio l'alimentazione a giocare un ruolo di primo piano nel controllo di questa condizione.

 

Le strategie alimentari di base per combattere l'ipercolesterolemia consistono fondamentalmente nella riduzione degli alimenti che concorrono ad aumentare i livelli plasmatici del colesterolo "cattivo" (LDL-colesterolo) e nell'introduzione nella dieta di particolari alimenti che, al contrario, favoriscono l'aumento del colesterolo "buono" (HDL-colesterolo) e/o la riduzione di quello "cattivo".

 

Tra gli alimenti che concorrono all'aumento dei livelli del colesterolo-LDL, e che pertanto dovrebbero essere ridotti o addirittura eliminati dalla dieta, si ricordano quelli con un elevato contenuto di acidi grassi saturi (carne, pollame, uova, prodotti caseari) e quelli contenenti acidi grassi trans (margarina ed alimenti commerciali contenenti margarina, come i crackers, alcuni dolci ed alcuni snack).

 

Tra gli alimenti che invece contribuiscono a ridurre i livelli di colesterolo-LDL e/o ad aumentare i livelli di colesterolo-HDL, quelli più efficaci sono: la farina di avena, alcuni tipi di frutta secca, i pesci grassi, l'olio di oliva e gli alimenti contenenti fitosteroli o fitostanoli.

 

La farina ed i fiocchi di avena, così come altri alimenti di origine vegetale (banane, mele, pere, prugne, orzo e fagioli bianchi), hanno un elevato contenuto di fibra solubile, in grado di ridurre sia l'assorbimento intestinale delle molecole di colesterolo, sia i livelli plasmatici di colesterolo-LDL.

 

Noci, mandorle, pistacchi e arachidi sono ottime fonti di acidi grassi essenziali della serie omega-6, responsabili sia della riduzione dei livelli di colesterolo LDL, che dell'aumento delle concentrazioni plasmatiche di colesterolo HDL.

 

Alcuni pesci, come gli sgombri, le sardine ed il salmone, sono particolarmente ricchi di acidi grassi omega-3. E' stato dimostrato che gli omega-3 sono in grado di determinare una riduzione dei livelli plasmatici di trigliceridi ed un lieve aumento dei livelli di colesterolo-HDL, mentre il loro effetto sulle concentrazioni di colesteroilo-LDL resta ancora da definire con esattezza.

 

L'olio di oliva è rinomato per contenere una miscela di sostanze antiossidanti (polifenoli e tocoferoli), in grado di ridurre i livelli di colesterolo-LDL.

 

Infine fitosteroli e fitostanoli, presenti in piccola percentuale nella maggior parte degli alimenti di origine vegetale oppure in supplementi nutrizionali appositamente preparati per combattere l'ipercolesterolemia, sono composti particolarmente efficaci nel ridurre i livelli di colesterolo-LDL. Queste sostanze, infatti, assomigliano strutturalmente alle molecole di colesterolo e, quando ingerite, inibiscono per competizione l'assorbimento intestinale del colesterolo stesso.

 

Semplicemente seguendo questi consigli alimentari, affiancandoli ad una regolare attività fisica, è possibile ridurre e mantenere le concentrazioni di colesterolo a livelli salutari, senza dover ricorrere a particolari trattamenti farmacologici.

 

Chiara De Carli 



Codice

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Consiglialimentari.it non è in alcun modo responsabile del loro contenuto.

Farmaci Equivalenti

Gratis le Ricette di Consiglialimentari.it

Solo la tua mail per ricevere subito e Gratis la Guida iscrivendoti alla nostra newsletter

50 Ricette e Consigli per mangiare sano

E-mail:

Ho preso visione e accetto l'informativa sulla privacy

 

Mederma
Blog Bellezza
Qual è la differenza tra i colpi di sole e le meches? Quale scegliere?
Perché preoccuparsi per una cicatrice? Mederma Gel Topico per cicatrici
La bellezza dall'interno: Merz Spezial

I più letti