Dietetica

lunedý 17 gennaio, 15:29

La dieta meditterranea

Un metodo semplice e sano per dimagrire



La dieta meditterranea

Spesso le cose semplici sono le migliori: così tra tante diete oggi offerte sul "mercato", la più semplice ed appagante -a parità di risultato- resta la cara vecchia dieta mediterranea.

Le ragioni sono semplici: propone piatti tipici della nostra alimentazione sin da piccoli, quindi seguendola non sembra quasi di essere a dieta; è estremamente equilibrata, in quanto non rinuncia a nessun nutriente, ma li redistribuisce in maniera corretta; è molto varia, permettendoci di scegliere ogni giorno un menu diverso, quindi non stanca.

La dieta mediterranea basa il suo metodo sulla cosiddetta piramide alimentare: alla base ci sono i cibi da consumare in percentuale maggiore, cioè pane, pasta, cereali, patate, polenta, in altre parole, i carboidrati.

A salire troviamo subito dopo frutta, verdura e legumi; andando ancora in su, l'olio di oliva, poi il latte e i latticini, ancora più su (consumo suggerito, tre volte alla settimana), il pesce; e poi (da consumare circa 2 volte alla settimana), le carni bianche (pollo, tacchino, vitello), le uova, i dolci e, infine, al vertice della piramide, la carne rossa.

Come si vede, non manca proprio nulla e si può ipotizzare, dapprima un ragime ipocalorico, per perdere peso, e successivamente un vero e proprio regime alimentare, per mantenere il peso forma e per darsi un metodo di alimentazione.

Alcune accortezze: evitare le fritture e in generale le cotture grasse, bandire il burro e i salumi e non esagerare con il sale.

Non bisogna poi dimenticare di associare a questo regime alimentare sempre un po' di movimento fisico (con regolarità, almeno due volte alla settimana) e di variare ogni giorno il proprio menu.

Ecco un'idea tipo di menu: a colazione, un bicchiere di latte scremato, un caffè con mezzo cucchiaino di zucchero e uno yogurt; a metà mattina, un frutto o della verdura da sgranocchiare; a pranzo, una porzione (70 grammi) di pasta con un sugo leggero (senza soffritto), 160 grammi di pesce, insalata o verdura a volontà e un frutto; a metà pomeriggio, un altro spuntino con frutta o verdura; a cena, una fettina di vitello con abbondante insalata e un frutto.

Per potenziare gli effetti della dieta, utilizzate un integratore alimentare dalla specifica azione perdi-peso: due compresse dopo i pasti, due volte al giorno, per tutta la durata del regime dimagrante.

Lia Caminiti



Codice

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Consiglialimentari.it non è in alcun modo responsabile del loro contenuto.

Farmaci Equivalenti

Gratis le Ricette di Consiglialimentari.it

Solo la tua mail per ricevere subito e Gratis la Guida iscrivendoti alla nostra newsletter

50 Ricette e Consigli per mangiare sano

E-mail:

Ho preso visione e accetto l'informativa sulla privacy

 

Mederma
Blog Bellezza
Scrub corpo casalingo

Scrub corpo casalingo

[19 ott 2017]

Come sistemare i capelli mossi
Qual è la differenza tra i colpi di sole e le meches? Quale scegliere?

I più letti