Mangiare Sano

venerdý 11 maggio, 15:12

La ricetta del pane

Come preparare del pane gustoso e genuino



La ricetta del pane

Conoscere bene la ricetta del pane per preparare questo alimento così diffuso è davvero molto importante, se si considera che il pane è la pietanza-base di ogni pasto per quanto riguarda la cultura alimentare italiana e, in generale, europea.

 

Il pane è un alimento molto semplice, anche nella suapreparazione, e contiene importanti quantità di carboidrati; dal punto di vista nutrizionale, dunque, è l'ideale per accompagnaretantissimi tipi di cibi, sia per quanto riguarda i primi che i secondi piatti, e contiene buone quantità di carboidrati, ragion per cui se si hanno dei problemi linea è bene non eccedere nelle quantità, soprattutto a cena.

 

Veniamo dunque alla ricetta del pane: come si può fare a preparare del pane gustoso e genuino?

 

Anche se, come detto, la ricetta del pane non è complicata, bisogna curare con attenzione tutti i passaggi se si vuole ottenere un prodotto di qualità.

 

Anzitutto, bisogna sbriciolare in un contenitore del lievito di birra, bagnandolo con dell'acqua tiepida; importante è che l'acqua non sia troppo calda, altrimenti vi sarebbe il rischio di uccidere gli organismi presenti nel lievito.

 

A questo composto devono essere aggiunti in seguito sale e farina, e si dovrà iniziare a mescolare dapprima con una forchetta ed in seguito, quando il composto si sarà fatto molto denso,direttamente con le mani.

 

Ora, bisognerà lavorare la pasta a lungo con le mani, proprio come fanno i panettieri: l'obiettivo è quello di rendere la pasta sempre meno appiccicosa (eventualmente ci si può aiutare aggiungendo un pò di farina), ed al termine della lavorazione, che di norma dura circa 10 minuti, non dovrebbe più incollarsi alle dita.

 

Ora, la pasta dovrà essere lasciata riposare in un luogo tiepido, lontano da fonti di calore e correnti d'aria, e dopo circa un paio d'ore si dovrà riprendere la lavorazione manuale: dall'impasto si dovranno ricavare una serie di forme che costituiranno, in seguito, i vari panini (filoncini, pagnotte, graffiati o altro).

 

Dopo un'ulteriore lievitazione di circa 40 minuti, si potrà procedere all'infornatura: all'inizio, il pane dovrà essere cotto a 220°, per circa 20 minuti, dopodichè la temperatura andràabbassata a 180°, per ulteriori 40 minuti di cottura.

 

Il pane, ora, è pronto, non rimane altro che farlo raffreddare e gustarlo a piacimento.

 

Quella descritta ora è la ricetta del pane base, tuttavia vi sono numerose varianti che prevedono l'aggiunta all'impasto di altri ingredienti, come possono essere ad esempio patatelattefarina integrale.

 

Riccardo G.



Codice

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Consiglialimentari.it non è in alcun modo responsabile del loro contenuto.

Farmaci Equivalenti

Gratis le Ricette di Consiglialimentari.it

Solo la tua mail per ricevere subito e Gratis la Guida iscrivendoti alla nostra newsletter

50 Ricette e Consigli per mangiare sano

E-mail:

Ho preso visione e accetto l'informativa sulla privacy

 

Mederma
Blog Bellezza
Sapone allo zolfo contro i brufoli
Come smettere di mangiarsi le unghie
Miglior correttore occhiaie

I più letti