Mangiare Sano

martedý 03 maggio, 14:49

Fermenti lattici: cosa sono e a che cosa servono

Consigli per la tua salute



Fermenti lattici: cosa sono e a che cosa servono

I fermenti lattici possono essere un valido aiuto per il nostro sistema intestinale, soprattutto dopo un periodo di particolare stress fisico nel quale si è stati sottoposti ad assunzione di antibiotici.


Il compito dei fermenti lattici, è quello di ripristinare all’interno del nostro intestino, l’equilibrio della flora batterica danneggiata da eventuali fattori esterni.

 


Questi svolgono all’interno del nostro organismo un processo di fermentazione sugli alimenti che arrivano nell’intestino, con il quale procedono all’ottenimento dell’Acido Lattico dai carboidrati ingeriti, soprattutto in seguito alla trasformazione dello zucchero contenuto all’interno del latte. 

 


Durante questo procedimento sono estratti dagli alimenti tutti i nutrienti che saranno poi trasformati ed inviati nelle varie parti del nostro organismo, sangue e cellule, per trarre tutti i benefici dalla loro funzione enzimatica.


I fermenti lattici vanno assunti e consigliati quando si verificano delle condizioni fisiche tali, da richiedere un riequilibrio della flora batterica all’interno del nostro corpo.

 


Infezioni intestinali potrebbero aver alterato la normale funzione fisiologia, e creati episodi di dissenteria, per cui dopo l’adeguata terapia farmacologica, o in concomitanza è prescritta anche l’assunzione di fermenti lattici, che contengono probiotici, proprio come i lattobacilli.

 


Questi ultimi sono dei batteri vivi che si trovano in natura all’interno del nostro stomaco e che hanno una funzione vitale e rigenerante per la salute del nostro intestino.

 

L’assunzione di fermenti lattici per un determinano periodo, può ripristinare la giusta regolarità, e dare un maggior vigore e funzionalità all’attività regolare del metabolismo.

 


Altri casi in cui si possono assumere i fermenti lattici sono: episodi di candidosi, stitichezza, coliti, infezioni intestinali di vario di genere, diverticoliti, gas intestinale e sintomi dell’intestino irritabile.


I fermenti lattici possono essere assunti sotto forma d’integratori, sia bustine solubili, o flaconcini, ma anche come alimento, vedi lo yogurt.

 


Quest’ultimo, infatti, rappresenta un ottimo agente precauzionale per mantenere in forma e in perfetto equilibrio la flora batterica del nostro stomaco.

 


Lo yogurt infatti è indicato come un ottimo alimento da consumare quotidianamente a prescindere dall’integrazione di integratori specifici.

 

Tiziana Cazziero



Codice

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Consiglialimentari.it non è in alcun modo responsabile del loro contenuto.

Farmaci Equivalenti

Gratis le Ricette di Consiglialimentari.it

Solo la tua mail per ricevere subito e Gratis la Guida iscrivendoti alla nostra newsletter

50 Ricette e Consigli per mangiare sano

E-mail:

Ho preso visione e accetto l'informativa sulla privacy

 

Mederma
Blog Bellezza
Sapone allo zolfo contro i brufoli
Come smettere di mangiarsi le unghie
Miglior correttore occhiaie

I più letti