Mangiare Sano

mercoledý 02 dicembre, 23:49

Combinare bene i cibi è davvero così complicato?

Le linee guida da seguire sono davvero poche per imparare gli abbinamenti giusti e digerire senza problemi.



Combinare bene i cibi è davvero così complicato?

In fondo le giuste regole per aiutare il nostro organismo e la nostra linea si riducono ad una: scegliere per ogni pasto un piatto forte, quindi un primo o un secondo, accompagnato con una grande quantità di verdure crude o cotte. Ad esempio, se oggi abbiamo voglia di mangiare pesce al cartoccio, scegliamolo come piatto principale arricchendolo con verdure e salse vegetali a piacere. Eventualmente è possibile aggiungere anche, ma in piccola quantità, carboidrati se proprio non riusciamo a farne a meno( crostini, pane tostato o alcune fette di patate). Aggiungerli, ma senza esagerare, in quantità modesta e quasi puramente rappresentativa. Giusto  è invece eliminare le fritture e i formaggi. Fa freddo e abbiamo voglia di polenta? Prepariamone in abbondanza accompagnandola con una salsa ai funghi, anche un pò piccante se ci gusta, o con verdure stufate e se piacciono ripiene. L'importante è sintonizzare il proprio buon gusto secondo criteri dietetici salutari, ma davvero irrinunciabili.

La regola più importante  possiamo facilmente esprimerla in questo modo: un solo cibo concentrato a pranzo.

Organizziamoci il pasto con una sola pietanza importante e divertiamoci a cucinarla in maniera stuzzicante contornandola di verdure, quelle davvero non fanno mai male. Un'arte sana che deve diventare prassi in cucina: valorizzare il cosidetto CONTORNO. Sistematicamente e senza rendercene conto dimentichiamo un gran numero di verdure, cadendo nel grande errore di scegliere sempre il solito tipo di insalata, che poi annoia e che finiamo per non mangiare mai. Associare un primo o un secondo ad una semplice lattuga ci fa sembrare perennemente a dieta stretta, mentre accompagnarli con un'insalata mista coloratissima o con verdure gratinate o al vapore condite con poco sale e aromi vari, apparirà di certo più invitante e anche divertente. Quindi più che sulla varietà dei cibi principali, che non fanno altro che imbarazzarci lo stomaco, è sulla varietà dei cibi con i quali accompagnare i pasti che dobbiamo imparare ad allenare la nostra fantasia.

Abbinare in maniera corretta si può ed è facile - Le regole da seguire sono davvero poche.

Mai carboidrati e proteine nello stesso pasto: è meglio organizzare i primi a pranzo e i secondi a cena, o vicecersa, mai insieme.

Mai troppe proteine, quindi: no a uova e legumi o a carne e formaggio insieme.

Mai consumare troppi cairboidrati, questa la più elastica delle tre regole.

Lucia Lamberti.

 



Codice

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Consiglialimentari.it non è in alcun modo responsabile del loro contenuto.

Farmaci Equivalenti

Gratis le Ricette di Consiglialimentari.it

Solo la tua mail per ricevere subito e Gratis la Guida iscrivendoti alla nostra newsletter

50 Ricette e Consigli per mangiare sano

E-mail:

Ho preso visione e accetto l'informativa sulla privacy

 

Mederma
Blog Bellezza
Borse e Occhiaie come eliminarle in 7 mosse
Le macchie solari sul viso
Come prendersi cura dei capelli

I più letti