Mangiare Sano

lunedý 13 agosto, 04:50

Valori nutrizionali anguria

Quali sono i valori nutrizionali dell'anguria?



Valori nutrizionali anguria

Quali sono i valori nutrizionali dell'anguria? L'anguria è il frutto estivo per eccellenza, fresco, saporito e dissetante, ed è davvero un piacere gustarlo quando le temperature sono alte.

 

L'anguria, detta anche cocomero, è un frutto dalle caratteristiche piuttosto particolari, le quali lo rendono molto differente anche rispetto alla maggioranza delle altre tipologie di frutta.

 

La peculiarità dell'anguria, infatti, è quella di essere composta prevalentemente da acqua: in questo frutto, infatti, la percentuale di acqua tocca persino il 90%, si può ben immaginare dunque perchè questo frutto è così dissetante.

 

I valori nutrizionali dell'anguria, dunque, sono molto bassi per quanto riguarda tutte le sostanze nutritive principali: consumare anguria, dunque, è dissetante, ma non è un gran che rilevante ai fini del fabbisogno calorico giornaliero.

 

In riferimento a 100 grammi di prodotto, l'anguria contiene circa 30 calorie (kcal), una quantità decisamente bassa, tale da rendere questo frutto indicato anche a chi segue una dieta dimagrante.

 

Altrettanto trascurabili sono le quantità di carboidrati, appena 7 ogni 100 grammi, e di zuccheri, circa 6 grammi.

 

Per quanto riguarda le proteine, nell'anguria ve ne sono solo delle trascurabili tracce (meno di 1 grammi ogni 100 grammi di prodotto), ancor di meno i grassi, presenti in quantità davvero impercettibili.

 

Aldilà di quelli che sono i valori nutrizionali dell'anguria, come abbiamo visto molto bassi per quanto riguarda tutte le principali sostanze nutritive ed in generale l'apporto calorico, questo frutto è considerato un ottimo saziante.

 

Mangiando anguria, infatti, lo stomaco tende a riempirsi facilmente, di conseguenza non è raro che dopo aver gustato una grossa fetta di anguria non si abbia fame e ci si senta piuttosto sazi.

 

Insomma, analizzando nel complesso i valori nutrizionali dell'anguria, si può affermare che consumare questo frutto equivale indicativamente a bere una bevanda dissetante: la quantità di acqua così elevata e la presenza così ridotta di zuccheri e carboidrati rendono questo frutto l'ideale per dissetarsi, soprattutto nei mesi estivi.

 

Riccardo G.



Codice

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Consiglialimentari.it non è in alcun modo responsabile del loro contenuto.

Farmaci Equivalenti

Gratis le Ricette di Consiglialimentari.it

Solo la tua mail per ricevere subito e Gratis la Guida iscrivendoti alla nostra newsletter

50 Ricette e Consigli per mangiare sano

E-mail:

Ho preso visione e accetto l'informativa sulla privacy

 

Mederma
Blog Bellezza
Lievito di birra, come assumerlo ?
Sapone allo zolfo contro i brufoli
Come smettere di mangiarsi le unghie

I più letti