Alimentazione Speciale

giovedý 17 novembre, 16:32

I prodotti enogastronomici salentini più conosciuti

Il Salento è una delle terre più apprezzate per le specialità enogastronomiche



I prodotti enogastronomici salentini più conosciuti

I prodotti enogastronomici salentini si sono imposti negli ultimi anni come tra i più quotati e ricercati alimenti italiani, al punto da essere richiesti da ogni regione.

 

Il Salento è un territorio che corrisponde esattamente al tacco d'Italia, ovvero alla zona più a Sud della Puglia, quella che corrisponde all'intera provincia di Lecce ed anche a parte della provincia di Brindisi e Taranto.

 

I prodotti enogastronomici salentini sono divenuti così noti soprattutto negli ultimi tempi, in corrispondenza con il boom turistico che si è verificato in queste così belle località, soprattutto in estate.

 

Quali sono, dunque, i prodotti enogastronomici salentini? L'elenco è lungo, e vanno citati anzitutto i deliziosi vini. Questa zona della Puglia è rinomata per la presenza di importanti aziende agricole, le quali producono dei vini davvero molto buoni, come ad esempio il Negramaro ed il il Primitivo.

 

Nel Salento si produce della pasta fatta in casa di qualità, come ad esempio le orecchiete, le quali possono essere gustate come primo piatto accompagnata da sugo e formaggio grattuggiato.

 

Altri prodotti tipici salentini sono le lumache, che in zona sono chiamate "municeddhi", i funghi, ed ovviamente il pesce ed i frutti di mare; una terra circondata da splendido mare cristallino e da numerosi porti, non può che primeggiare per quanto riguarda questo genere di alimenti, tra i quali si segnala la cosiddetta "scapece", del pesce fritto ed imbevuto in aceto e zafferano.

 

Quanto alle carni, i piatti più noti sono i "turcinieddhi", degli involtini di agnello molto consumati durante la Pasqua, e la carne di cavallo, nota semplicemente come "pezzetti" per via del taglio con cui è in genere presentata.

 

Altro prodotto tipico salentino sono le "pittule", una frittella di pasta dalla forma piccola e tonda, arricchita di norma da capperi, cipolle, olio e pomodoro, che è preparata per tradizione nella festività dell'Immacolata ed a S. Martino, ovvero il giorno 11 novembre. Molto conosciute sono anche le frise, note anche come "friseddhe", un pane duro, nato come alimento povero, molto gustato con pomodorini ed olio.

 

Quanto alla rosticceria, i prodotti più apprezzati sono il rustico, un pezzo dalla forma rotonda ripieno di besciamella e pomodoro, ed il calzone, disponibile sia fritto che al forno.

 

Tra i dolci si segnalano invece i "purceddruzzi", delle piccole palline di pasta fritta arricchite da miele, anesini e scaglie di cioccolato, il pasticciotto, un dolce ripieno alla crema, ed il fruttone, simile al pasticciotto ma ricoperto di glassa al cioccolato nella parte superiore e ripieno di marmellata.

 

Per scoprire i prodotti enogastronomici salentini, l'ideale è trascorrere una vacanza in questa zona della Puglia, anche solo per un week-end; chi segue una dieta dimagrante o fa uso di integratori alimentari per mantenere una linea piacevole, ovviamente, deve fare attenzione a non eccedere con i cibi più pesanti.

 

Riccardo G.



Codice

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Consiglialimentari.it non è in alcun modo responsabile del loro contenuto.

Farmaci Equivalenti

Gratis le Ricette di Consiglialimentari.it

Solo la tua mail per ricevere subito e Gratis la Guida iscrivendoti alla nostra newsletter

50 Ricette e Consigli per mangiare sano

E-mail:

Ho preso visione e accetto l'informativa sulla privacy

 

Mederma
Blog Bellezza
Sapone allo zolfo contro i brufoli
Come smettere di mangiarsi le unghie
Miglior correttore occhiaie

I più letti