News

martedì 24 maggio, 15:33

Ipertensione e caffè: nessun rischio la pressione

Una ricerca smentisce il rischio d’ipertensione collegato al caffè



Ipertensione e caffè: nessun rischio la pressione

L’ipertensione è un problema serio, che non deve mai essere sottovalutato.


Purtroppo però questo non sempre succede, e quando i rischi dell’ipertensione si manifestano, spesso può essere tardi, con tutti gli effetti che ne derivano.

 


Quando si accusa il problema della pressione alta, la prima attenzione cade sull’alimentazione e ai cibi che possono generare l’ipertensione.

 


Il caffè è sempre stato l’imputato numero uno che insieme al sale, sono stati considerati attentatori della pressione alta e quindi dell’ipertensione.

 


Oggi arriva una ricerca, nella quale i ricercatori spiegano che in base a questa sperimentazione, hanno potuto appurare che il consumo di caffè, non è concausa della pressione alta e quindi dell’ipertensione.

 


Gli studiosi della Louisiana University hanno esaminato circa 170.000 persone che bevevano assiduamente da una ma a due o tre tazze di caffè il giorno, alcuni anche di più.

 


Nel lungo periodo i ricercatori hanno, di fatto, constatato che chi beveva diverse tazze di caffè al giorno, non aveva necessariamente problemi d' ipertensione, o comunque non erano a questo correlati.

Questo sta a significare che non ci sarebbe nessun collegamento d' ipertensione tra i soggetti che assumevano caffè con quelli che non lo bevevano. 

 


I ricercatori si sono dichiarati sorpresi di questo stesso esito. 

Oltre a qualche problema d’insonnia notturna per chi beve davvero tanto caffè durante la giornata, non è stato comprovato che le quantità influivano sui soggetti con problemi d’ipertensione


Il rischio di quest’ultima è davvero minimo, hanno concluso i ricercatori.

 


Fermo restando che eventuali problemi d’insonnia, possano recare disturbi del sonno, è bene sempre quantificare le giuste quantità quotidiane senza esagerare con le tazze di caffè, che dovrebbero così essere accertate in un numero ragionevole.

 


Il consiglio migliore è quello di non consumare più di 3 tazze al giorno, e se si hanno problemi di insonnia, è bene evitarlo nelle ore preserali e notturne.

 

Tiziana Cazziero



Codice

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Consiglialimentari.it non è in alcun modo responsabile del loro contenuto.

Farmaci Equivalenti

Gratis le Ricette di Consiglialimentari.it

Solo la tua mail per ricevere subito e Gratis la Guida iscrivendoti alla nostra newsletter

50 Ricette e Consigli per mangiare sano

E-mail:

Ho preso visione e accetto l'informativa sulla privacy

 

Mederma
Blog Bellezza
Miglior correttore occhiaie
Filler labbra controindicazioni
Ginnastica facciale per guance cadenti