Dietetica

venerdý 03 maggio, 15:08

Reflusso gastroesofageo rimedi

Che cosĺè e come si cura il reflusso gastroesofageo?



Reflusso gastroesofageo rimedi

Il reflusso gastroesofageo è un disturbo dell’apparato digerente che corrisponde sostanzialmente ad un inefficace azione della valvola che separa l’esofago dallo stomaco.

Nel momento in cui la valvola non svolge correttamente la sua funzione consente di fatto al cibo ingerito ed ai succhi gastrici di risalire l’apparato digerente, causando così una serie di fastidi.

Il reflusso gastroesofageo interessa in maniera più o meno accentuata moltissime persone, dunque è utile conoscere bene le caratteristiche di questo disturbo per contrastarlo in maniera efficace.

Reflusso sintomi

Per il reflusso i sintomi possono essere diversi; ogni persona, infatti, può risentire in maniera differente del cattivo funzionamento di questa valvola situata tra esofago e stomaco.

Tra i soggetti che soffrono di reflusso i sintomi più comuni sono senza dubbio il rigurgito di cibo, il quale comporta una sgradevole sensazione di acidità, che in alcuni casi può arrivare a sentirsi anche nella bocca ed il bruciore di stomaco.

Il reflusso causa sintomi di varia natura quali ad esempio la sensazione di pesantezza dietro lo sterno ed in molti casi si possono verificare colpi di tosse, raucedine, modifiche al timbro della voce, e nei casi più accentuati anche lievi difficoltà respiratorie.

Cause reflusso

Le cause del reflusso sono individuabili, come detto, in un cattivo funzionamento della valvola che separa l’esofago dallo stomaco.

Il reflusso gastroesofageo, non a caso, è un disturbo molto diffuso nei paesi industrializzati, dove sono frequenti alcuni vizi ed abitudini alimentari decisamente non salutari.

Tra le principali cause del reflusso vi sono, ad esempio, il fumo che  altera la composizione della saliva favorendo l’acidità e danneggiando la funzionalità della valvola, oppure l’obesità, un problema che riguarda grandi percentuali di popolazione nei paesi industrializzati e che per via dell’accentuata presenza di grasso sull’addome aumenta la pressione sullo stomaco.

Un’altra causa di reflusso importante è l’ernia iatale, malattia che comporta lo scivolamento di parte dello stomaco dall’addome al torace attraverso un’apertura del diaframma; anche la gravidanza, in alcuni casi, può rientrare tra le cause di reflusso.

Dieta reflusso

Trattandosi di un disturbo che riguarda l’apparato digerente, seguire una dieta equilibrata è fondamentale per fronteggiare in maniera efficace questa spiacevole condizione.

Il primo consiglio utile è quello di ridurre i pasti molto abbondanti, scegliendo piuttosto di suddividere il fabbisogno calorico giornaliero in più pasti da consumare nell’arco della giornata.

Allo stesso modo bisogna ridurre il consumo di grassi: come detto, l’obesità è uno dei primi fattori che possono causare questo disturbo digestivo, dunque mantenere una buona forma fisica è certamente di grande aiuto da questo punto di vista.

Alimenti reflusso

Oltre ai consigli appena elencati relativi alla dieta, anche la scelta degli alimenti, per il reflusso, è assolutamente fondamentale: oltre al fatto che, come detto, è bene evitare i cibi troppo grassi, vi sono alcuni alimenti che per il reflusso sono assolutamente sconsigliati.

Da evitare sono, ad esempio, le bevande gassate, le quali per via della presenza di anidride carbonica forzano la valvola e possono accentuare il problema, le bevande con una gradazione alcolica molto elevata, le quali irritano l’esofago, ed una serie di alimenti che “rilassano” la valvola, ad esempio l’aglio, il cioccolato, la cipolla, le bevande contenenti caffeina.

Bisogna cercare inoltre di non eccedere con il consumo di arance, limoni, ananas e pomodori, cibi che possono irritare un esofago già danneggiato da reflusso, ed anche di alimenti che favoriscono la produzione di acido nello stomaco, come ad esempio il brodo di carne o la carne bollita.

Cura reflusso

Per intraprendere una buona cura per reflusso è anzitutto fondamentale rivolgersi ad un medico, non solo perché, ovviamente, è l’unica persona in grado di effettuare una diagnosi, ma anche perché questo disturbo può presentarsi con caratteristiche molto differenti da soggetto a soggetto.

In ogni caso, dei preziosi consigli per la cura del reflusso sono quelli di evitare, come accennato, il fumo ed un’alimentazione poco equilibrata o ricca di grassi, di non stendersi subito dopo i pasti, di evitare posture che possono alterare il naturale processo digestivo.

L’attività fisica è certamente un’ottima cura per il reflusso, soprattutto per quanto riguarda discipline di tipo aerobico, come ad esempio corsa, danza, ciclismo… anche una semplice passeggiata con passo sostenuto può rivelarsi preziosissima per il reflusso e, più in generale, per lo stato di salute della persona.

Anche alcuni farmaci possono rivelarsi dannosi per il reflusso; è bene precisare che non bisogna mai interrompere deliberatamente  l’utilizzo di un farmaco, dunque la consulenza di un medico sarà preziosa anche per verificare se effettivamente un farmaco può essere dannoso per questo disturbo, ed eventualmente per individuare le modalità più corrette per sospenderne l’utilizzo.

Nel caso in cui il disturbo si venga a manifestare in maniera molto accentuata, senza migliorare a seguito degli accorgimenti elencati, il medico può suggerire al paziente di sottoporsi ad un intervento chirurgico.

La cultura Diversity & Inclusion Sandoz incontra il mercato

Sandoz, azienda leader nella produzione e commercializzazione di medicinali equivalenti, ha deciso di realizzare un opuscolo educativo sul reflusso gastroesofageo tradotto in 3 lingue con l’obiettivo di fornire un servizio aggiuntivo e garantire l’accesso a tutte le informazioni anche alle popolazioni immigrate appartenenti alla cultura cinese, araba e rumena.

Scarica qui l’opuscolo tradotto in cinese, rumeno e arabo 



Codice

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Consiglialimentari.it non è in alcun modo responsabile del loro contenuto.

I vostri commenti
Bruciore di Stomaco I sintomi della malattia da reflusso acido sono simili a quelle dei sintomi più comuni e benigne di bruciore di stomaco. Imbarazzo con dolori e dolori nel nel petto sono i sintomi più comuni della malattia da reflusso acido. Reflusso Esofageo Sintomi
venerdý 20 luglio, 12:36
patrizia grazie ne ho sofferto tantissimo e sporadicamente mi prende quando somatizzo un dispiacere o un problema una buona limonata ora ma a l tempo ho fatto una lunga cura di Limpidex
giovedý 19 luglio, 22:37
Farmaci Equivalenti

Gratis le Ricette di Consiglialimentari.it

Solo la tua mail per ricevere subito e Gratis la Guida iscrivendoti alla nostra newsletter

50 Ricette e Consigli per mangiare sano

E-mail:

Ho preso visione e accetto l'informativa sulla privacy

 

Mederma
Blog Bellezza
Doppie punte e i 10 rimedi della nonna per evitarle
10 metodi naturali per schiarire i capelli castani
I 10 usi dell' argilla verde ventilata per la bellezza e per la salute

I più letti