Bambino

lunedě 15 marzo, 21:35

Eritema da pannolino

Prevenire e trattare la comunissima dermatite da pannolino dei neonati



Eritema da pannolino

E' un problema molto comune tra i neonati: la pelle del sederino si irrita, ricoprendosi di piccole macchie intensamente arrossate, talora screpolate, e nei casi più gravi, non trattati, compaiono piccole ulcere dolenti e di difficile guarigione.

 

Si tratta del cosiddetto "eritema da pannolino", anche se in genere la causa non è il pannolino in sè, ma piuttosto il contatto della delicatissima pelle del neonato con i batteri e le sostanze acide, ad azione irritante e corrosiva, contenuti nelle feci e nelle urine. Anche l'impiego di saponi troppo aggressivi o non adeguatamente diluiti può contribuire all'insorgenza dell'eritema.

 

I casi non complicati (cioè quelli in cui non si siano sviluppate ulcere o infezioni da Candida, non rare), possono essere efficacemente trattati e prevenuti adottando poche regole, semplici ma fondamentali:

 

1) cambiare il pannolino frequentemente, almeno ogni volta che si sporca, per evitare che la pelle del sederino e della zona genitale non resti troppo a lungo a contatto con le feci e le urine

 

2) pulire accuratamente la pelle del sederino con acqua tiepida oppure con un batuffolo di cotone imbevuto con del latte detergente specifico per neonati. In ogni caso è bene non utilizzare saponi, soprattutto se molto schiumosi, almeno fino a che la pelle è ancora arrossata

 

3) asciugare accuratamente la pelle del sederino tamponando con una salviettina morbida, pulita ed asciutta, senza strofinare

 

4) applicare, sia sul sederino che nella zona genitale, una crema all'ossido di zinco, che rappresenta il rimedio più efficace per il trattamento dell'eritema

 

Le creme all'ossido di zinco, infatti, non vengono assorbite dalla cute, ma vi rimangono in superficie formando un film protettivo interposto tra il pannolino e la pelle, proteggendo così quest'ultima dal contatto con le feci e le urine. Sono inoltre dotate di attività antibatterica e promuovono la rigenerazione cutanea della zona arrossata e screpolata.

 

Nel caso in cui l'eritema sia andato incontro a complicazioni, come ulcere o infezioni da Candida, è consigliabile rivolgersi al pediatra. Non allarmatevi però. La condizione in genere non è grave, ma solo un po' più lunga da trattare. Probabilmente, per risolverla, saranno sufficienti una pomata ad azione cicatrizzante come il fitostimoline, nel caso siano presenti ulcerine, oppure una pomata ad azione antimicotica, nel caso di infezioni da Candida. 

 

Chiara De Carli

 



Codice

I commenti sono proprietà dei rispettivi autori. Consiglialimentari.it non è in alcun modo responsabile del loro contenuto.

Farmaci Equivalenti

Gratis le Ricette di Consiglialimentari.it

Solo la tua mail per ricevere subito e Gratis la Guida iscrivendoti alla nostra newsletter

50 Ricette e Consigli per mangiare sano

E-mail:

Ho preso visione e accetto l'informativa sulla privacy

 

Mederma
Blog Bellezza
Sapone allo zolfo contro i brufoli
Come smettere di mangiarsi le unghie
Miglior correttore occhiaie